venerdì 23 ottobre 2015

"Harry Potter and the Cursed Child" sarà l'ottavo episodio ufficiale della saga

Dopo mesi in cui la Rowling ha negato fermamente che Harry Potter and the Cursed Child, spettacolo teatrale da lei scritto assieme a Jack Thorne e John Tiffany, fosse un prequel, dal sito di Pottermore è giunta una valanga di informazioni.
In primis, è stato confermato che l'opera sarà ufficialmente l'ottava parte della serie del maghetto. 
La sinossi recita:
È sempre stato difficile essere Harry Potter, e ora che è un impiegato sovraccarico di lavoro al Ministero della Magia, marito e padre di tre figli in età scolare non è molto più facile.
Mentre Harry si scontra con un passato che rifiuta di stare al suo posto, il suo figlio più piccolo Albus deve vedersela con il peso di un'eredità familiare che non ha mai voluto. Mentre il passato e il presente si fondono in modo sinistro, padre e figlio scoprono la scomoda verità: a volte, l'oscurità viene da posti inaspettati.
Lo spettacolo sarà diviso in due parti, a causa della "natura epica della storia", e avrà la sua première a Londra nell'estate del 2016.

venerdì 25 settembre 2015

The Young Messiah - il primo trailer

È stato distribuito qualche giorno fa il primo trailer di The Young Messiah, film diretto da Cyrus Nowrasteh e sceneggiato dal regista e da Betsy Giffen Nowrasteh. La pellicola è basata sul romanzo Christ the Lord: Out of Egypt scritto da Anne Rice, autrice nota soprattutto per Le cronache dei vampiri. Il libro, scritto durante gli anni in cui la Rice tornò al Cattolicesimo, narra in maniera non del tutto convenzionale (per quanto l'autrice non abbia infranto apertamente alcun dogma della sua confessione religiosa) dell'infanzia di Gesù, a partire dal ritorno dall'Egitto.
Tra gli attori spiccano Sean Bean e David Bradley, mentre Gesù sarà interpretato da Adam Greaves-Neal, apparso in un piccolo ruolo nella terza stagione di Sherlock.
Il film, girato tra Matera e Cinecittà, uscirà negli Stati Uniti l'11 marzo dell'anno prossimo.




mercoledì 2 settembre 2015

La produzione del nuovo film di Godzilla ha avuto inizio

Questa settimana segna l'inizio ufficiale delle riprese del nuovo film di Godzilla, il cui titolo di produzione è Shin Gojira (Nuovo Godzilla o Vero Godzilla).
Hideaki Anno, noto soprattutto per essere il creatore della saga di Neon Genesis Evangelion, si occuperà della regia generale e della sceneggiatura, mentre Shinji Higuchi, il cui ultimo lavoro è l'adattamento live-action de L'attacco dei Giganti, avrà il ruolo di aiuto regista e direttore degli effetti speciali.
Il film uscirà in Giappone nell'estate del 2016.

venerdì 21 agosto 2015

L'Odissea: una futura serie di film con Hugh Jackman nel ruolo di Ulisse?

È di qualche mese fa la notizia che la Lions Gate Entertainment produrrà un adattamento cinematografico in più film dell'Odissea di Omero. A produrlo sarà Nina Jacobson, dietro la cinepresa ci sarà Francis Lawrence e l'autore della sceneggiatura sarà Peter Craig. Non è la prima volta che questi tre nomi hanno lavorato insieme: Jacobson ha infatti prodotto la saga di Hunger Games, Lawrence ha diretto tutti i film della serie eccetto il primo e Craig ha scritto assieme a Danny Strong gli ultimi due capitoli, Il canto della rivolta - Parte 1 e Parte 2. A prima vista l'Odissea, per quanto sia indubbiamente un'opera complessa e difficile da adattare, sembra in buone mani: tutti i film di Hunger Games infatti sono nel complesso fedeli alla loro controparte cartacea sia come storia che come spirito.
Poche ore fa invece il sito The Wrap ha rivelato che, pur non essendoci ancora nulla di ufficiale, Hugh Jackman potrebbe interpretare il protagonista Ulisse.
Le riprese del film inizieranno l'anno prossimo, il che equivale a una distribuzione nel 2017 o nel 2018.

venerdì 10 luglio 2015

Doctor Who: il trailer della nona stagione

Peter, Jenna e Michelle al Comic-Con 2015
(fonte: The Telegraph)
È stato rilasciato il primo trailer della prossima stagione di Doctor Who, che vedrà il ritorno di Peter Capaldi (Dodicesimo Dottore), di Jenna Coleman (Clara) e di Michelle Gomez (Missy, ovvero la nuova incarnazione femminile del Maestro).
Per la realizzazione del trailer è stato scelto un taglio molto più cinematografico rispetto a quelli delle precedenti stagioni (da notare soprattutto l'aspect ratio simile a quello di un film).
Alla fine del trailer viene mostrato il personaggio di Maisie Williams (nota soprattutto per il ruolo di Arya Stark ne Il Trono di Spade) che si rivela al Dottore, il quale sembra riconoscerla. Da questa breve scena sono ovviamente partite le teorie dei fan, che la identificano soprattutto o con la nipote del Dottore Susan Foreman o con la "figlia" Jenny, comparsa nella quarta stagione della nuova serie.


mercoledì 17 giugno 2015

American Gods diventerà una serie TV

Ora è ufficiale: dopo la rinuncia di HBO, il romanzo di Neil Gaiman vincitore dei premi Bram Stoker, Nebula e Hugo verrà adattato in una serie TV per il canale Starz.
Gli showrunner della serie saranno Bryan Fuller (noto soprattutto per Hannibal) e Michael Green, mentre Gaiman stesso avrà il ruolo di produttore esecutivo.

giovedì 11 giugno 2015

Il mio saluto a Christopher Lee

All'età di ben 93 anni ci ha lasciati il leggendario attore Christopher Lee per problemi respiratori e arresto cardiaco. Comparso in quasi 280 film, Lee era noto soprattutto per aver interpretato il conte Dracula in una serie di film della Hammer, il killer Scaramanga nel film di James Bond L'uomo dalla pistola d'oro, Saruman ne Il Signore degli Anelli e ne Lo Hobbit e Dooku in due film di Star Wars. Era inoltre il narratore di molti album del gruppo italiano Rhapsody of Fire.
Addio, Sir Lee. Sarà triste non rivederti più sul grande schermo.

lunedì 8 giugno 2015

Sopravvissuto - The Martian: uno sguardo ai personaggi e il primo trailer

Ieri è stata rilasciata una prima clip tratta dal film di Ridley Scott Sopravvissuto - The Martian, basato sul libro di Andy Weir L'uomo di Marte. La sequenza è ambientata all'interno dell'astronave Hermes prima dell'inizio del viaggio alla volta del pianeta rosso e mostra il protagonista, Mark Watney (interpretato da Matt Damon), che introduce in una fittizia diretta (con tanto di tweet esilaranti in sovrimpressione) ciascuno dei suoi compagni: il pilota Rick Martinez (Michael Peña), il capitano Melissa Lewis (Jessica Chastain), il dottor Chris Beck (Sebastian Stan), il navigatore Alex Vogel (Aksel Hennie) e l'esperta di computer Beth Johanssen (Kate Mara). L'atmosfera è leggera e ricca di battute, e sembra molto vicina a quella del libro.
Risale invece a solo un'ora fa la distribuzione del primo full trailer ufficiale.
Il film uscirà nelle nostre sale il 25 novembre di quest'anno.



giovedì 4 giugno 2015

In arrivo la versione live-action di Una notte sul Monte Calvo

Da piccolo avevo quasi tutte le videocassette dei classici Disney. Tuttavia, c'erano due film che tendevo a evitare: il primo era La bella addormentata nel bosco, a causa dello scontro finale con il drago; il secondo invece era Fantasia, per l'inquietantissima sequenza di Una notte sul Monte Calvo.
La Disney sembra essere entrata in una nuova tendenza: riadattare i propri classici tramite film con attori in carne ed ossa, come Alice in Wonderland, Maleficent, Cenerentola e i non ancora usciti Attraverso lo specchio, La bella e la bestia, Dumbo (diretto da Tim Burton), Il libro della giungla e altri ancora.
Secondo Hollywood Reporter una delle future pellicole seguirà le orme del film del 2010 L'apprendista stregone: sarà cioè l'adattamento di uno degli spezzoni che compongono Fantasia. Inevitabilmente, la scelta è caduta sulla sequenza più famosa di tutto il film, ovvero quella dedicata al terrificante demone Chernabog.
Gli sceneggiatori saranno Matt Sazama e Burk Sharpless, già autori dell'horror Dracula Untold. La data di uscita non è ancora stata annunciata.

martedì 2 giugno 2015

Svelato l'attore protagonista dello spin-off di Harry Potter

Dopo un mese di voci non confermate, è arrivato l'annuncio ufficiale da parte di Greg Silverman, presidente creativo della Warner Bros: Eddie Redmayne, vincitore del Premio Oscar come miglior attore protagonista di quest'anno per aver interpretato Stephen Hawking in La Teoria del Tutto, impersonerà Newt Scamandro nella nuova trilogia basata su Gli animali fantastici: dove trovarli (Fantastic Beasts and Where to Find Them).
I tre film, ambientati settant'anni prima degli eventi narrati in Harry Potter, saranno sceneggiati dalla stessa J.K. Rowling assieme a Steve Kloves (autore del copione di tutti i film di Harry Potter a eccezione del quinto) e verranno diretti da David Yates, già regista del quinto, del sesto, del settimo e dell'ottavo film della saga.
Devo ammetterlo, sono molto compiaciuto per la scelta dell'attore protagonista, mentre lo stesso non posso dire per David Yates: non ho apprezzato per nulla il suo lavoro con Harry Potter, non tanto per i tagli e le modifiche che, va ricordato, sono responsabilità dello sceneggiatore e non del regista, ma soprattutto per l'atmosfera da lui scelta per i suoi film che ha ben poco a che fare con quella che mi ero immaginato leggendo la versione cartacea; insomma, per il non essere riuscito a catturare il cuore, il sense of wonder dei libri come aveva fatto invece Chris Columbus. Comunque, non dobbiamo dimenticare che sarà la Rowling stessa a occuparsi della storia, e questo non può che farmi sperare bene.
Le riprese del primo episodio inizieranno quest'estate e la data di uscita prevista per il nostro paese è l'11 ottobre del 2016.

martedì 28 aprile 2015

Addio ad Andrew Lesnie, direttore della fotografia del Signore degli Anelli

A soli cinquantanove anni è venuto a mancare a causa di un attacco di cuore Andrew Lesnie, direttore della fotografia di tutti i film del Signore degli Anelli e dello Hobbit. Vincitore nel 2002 del premio Oscar alla miglior fotografia per La Compagnia dell'Anello,  ha collaborato con Peter Jackson anche in King Kong e Amabili Resti,  ed è inoltre noto per aver lavorato a Babe - Maialino coraggioso, Io sono leggenda e L'ultimo dominatore dell'aria.

martedì 21 aprile 2015

Jurassic World - il nuovo trailer

Ieri è stato rilasciato il secondo trailer di Jurassic World, quarto episodio della saga cinematografica di Jurassic Park.
Il film sarà diretto da Colin Trevorrow, regista del film indipendente Safety not guaranteed, e avrà come protagonisti Chris Pratt (Guardiani della Galassia) e Bryce Dallas Howard.
A differenza dei due precedenti capitoli, l'azione della pellicola si svolge non più a Isla Sorna, ma a Isla Nublar, ventidue anni dopo gli eventi di Jurassic Park, e l'unico personaggio già apparso in precedenza è il genetista Henry Wu. A differenza di quanto accaduto alla fine del primo romanzo, la popolazione preistorica dell'isola non è stata sterminata, ma il sogno di Hammond si è finalmente realizzato con la costruzione di un parco apparentemente funzionante e sicuro, ricco di nuove creature. Tra queste ultime c'è l'Indominus Rex, il primo dinosauro geneticamente creato in base alle caratteristiche di altri animali. Ovviamente, agli scienziati e agli organizzatori del parco sfugge il fatto che la belva sia assetata di sangue ("si diverte a uccidere", secondo il protagonista Owen Grady) e così intelligente da riuscire a comunicare e a dare ordini ai suoi simili (?!).
Il film uscirà in Italia l'11 giugno e negli Stati Uniti il giorno seguente.



Ah, dimenticavo, un ultimo messaggio da parte mia per il Tirannosauro: se riesci a spaccare le chiappe all'Indominus in un epico duello finale, ti perdonerò per quell'umiliante sconfitta che hai subito per mano dello Spinosauro nel terzo film.

venerdì 17 aprile 2015

Star Wars: Il risveglio della Forza - il nuovo teaser!

Ieri sera, attorno alle 19 e 30 (ora italiana), ha avuto inizio ad Anaheim, durante la Star Wars Celebration, il panel dedicato a Star Wars Episodio VII: Il risveglio della Forza.
Tra gli ospiti erano presenti J.J. Abrams, regista del film, Kathleen Kennedy, produttrice e presidentessa della Lucasfilm e gli attori Mark Hamill (Luke Skywalker), Carrie Fisher (Leila), Peter Mayhew (Chewbecca), Anthony Daniels (D-3BO), John Boyega (Finn), Daisy Ridley (Rey) e Oscar Isaac (Poe Dameron). A essi si sono affiancati due robottini: il caro, vecchio C1-P8 e il nuovo arrivato BB-8, che, con mia grande sorpresa, non sarà realizzato in CGI (questa era l'impressione che avevo avuto guardando il primo teaser) ma è un droide in "carne e ossa". Assente invece Harrison Ford (Ian Solo) a causa dell'incidente aereo nel quale è rimasto coinvolto a marzo.
Durante il panel tutti (eccetto ovviamente i due ospiti non umani) hanno parlato del film e del ruolo che avranno e hanno risposto ad alcune domande provenienti dai fan in tutto il mondo. Tra le altre cose, il regista ha confermato che gli effetti speciali digitali saranno usati in maniera molto limitata, e il grosso di quello che si vedrà nel film sarà, come per la trilogia classica, reale, tangibile. Il pezzo forte però è arrivato alla fine, quando è stato mostrato il secondo teaser del film.



Il video si apre mostrando un pianeta desertico, percorso da un veicolo indistinguibile. All'orizzonte, la sagoma di uno Star Destroyer precipitato, e in primo piano i resti di un Ala-X. Di sottofondo si ode il familiare tema della Forza di John Williams. La prima voce che si ode è quella di Luke, e riprende delle parole da lui dette ne Il ritorno dello Jedi
"La Forza scorre nella mia famiglia..."
Inizialmente ho pensato che gli adattatori avessero semplicemente "copincollato" il dialogo dal doppiaggio italiano di Episodio VI, ma poi mi sono reso conto che l'intonazione era leggermente diversa. Eppure, la voce del nuovo doppiatore è straordinariamente simile a quella del compianto Claudio Capone.
Segue un'immagine dei resti carbonizzati della maschera di Dart Fener.
"...in mio padre..."
Una figura incappucciata con una mano robotica (Luke?) tocca C1-P8 di fronte a qualcosa di fiammeggiante.
"...in me..."
Qualcuno porge a un'altra persona (Leila?) una spada laser, identica a quella che Luke perse assieme alla mano nel duello alla fine di Episodio V.
"...in mia sorella anche. E quei poteri li hai anche tu."
Degli Ala-X sorvolano un fiume o un lago. Su uno di essi si trova Poe Dameron (che, secondo Oscar Isaac, è il miglior pilota della galassia e in missione per una certa principessa).  Poi, Kylo Ren con la sua spada laser. Di nuovo nel pianeta desertico, Rey, Finn e BB-8 fuggono da un'esplosione alle loro spalle. Ancora Kylo Ren che sembra usare la Forza. Degli Stormtrooper in una landa ghiacciata (Hoth?) con alle spalle una bandiera rossa che porta il probabile nuovo simbolo dell'Impero. Una ragazza. Due caccia imperiali. Un altro caccia che semina distruzione all'interno di un hangar. Finn che si leva il casco. Delle navi che si avvicinano a uno Star Destroyer. Uno Stormtrooper dall'armatura cromata. BB-8 all'interno del Millennium Falcon. Rey. Finn che accetta la mano della ragazza. Il Falcon inseguito dai caccia imperiali all'interno di una grande astronave in mezzo al deserto.
Nero. Poi, come per il Falcon alla fine del primo teaser, arriva la scena che provoca il nerdgasm definitivo: Ian e Chewbecca, di nuovo insieme dopo trent'anni.

"Ciube... siamo a casa."
Ora, avrei tante domande da fare, ma la numero uno è questa: come diavolo farò ad aspettare fino al 16 dicembre?

giovedì 16 aprile 2015

Star Wars: Il risveglio della Forza - le prime immagini promozionali

Poche ore dopo l'annuncio dei personaggi che compariranno nel settimo episodio di Guerre Stellari, sono state rilasciati tre poster, a cui sono seguite a breve altre due immagini promozionali.
In tutte le illustrazioni eccezion fatta per il terzo poster (in cui i protagonisti sono i nuovi Stormtrooper) in primo piano abbiamo Kylo Ren, con ogni probabilità uno dei villain, che nell'aspetto ricorda molto Revan, protagonista del videogioco (precedentemente ritenuto canonico) Knights of the Old Republic. Come nel trailer, lo vediamo brandire la ormai nota spada laser dotata di guardia, elemento che ha letteralmente diviso il fandom di Star Wars.
Il film uscirà negli Stati Uniti il 18 dicembre di quest'anno, mentre in Italia sarà distribuito due giorni prima, il 16 dicembre.





mercoledì 15 aprile 2015

Il Piccolo Principe - il trailer in italiano

Dopo quattro mesi di attesa, è stato finalmente distribuito il trailer in italiano dell'adattamento cinematografico del capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry, in uscita nelle nostre sale il 3 dicembre di quest'anno.



Il film, diretto da Mark Osborne (regista di Kung Fu Panda), sarà girato tramite due tecniche: stop motion per la parte della pellicola direttamente tratta dal romanzo e computer grafica per una storia di cornice che mostra il rapporto tra una versione anziana e fittizia dell'autore e una ragazzina.

Ed è solo l'inizio della storia...
Tra i doppiatori originali del film figurano Riley Orborne (il Piccolo Principe), Jeff Bridges (l'Aviatore),  Mackenzie Foy (la bambina), James Franco (la Volpe), Marion Cotillard (la Rosa) e Benicio del Toro (il Serpente).



mercoledì 18 marzo 2015

Recensione: L'uomo di Marte

Attenzione: seguono spoiler sulla trama

Quando mi è stato regalato questo libro, due cose mi sono subito saltate all'occhio. Per prima cosa, la descrizione: il testo è presentato come un incrocio tra Gravity e Robinson Crusoe (o, secondo l'agente letterario di Andy Weir, tra Apollo 13 e Cast Away). Poi, sulla quarta di copertina, l'annuncio che dal libro sarebbe stato tratto un film diretto da Ridley Scott con Matt Damon nel ruolo del protagonista Mark Watney.
Il romanzo inizialmente è stato pubblicato a puntate sul sito personale dell'autore, e poi, su richiesta dei fan, in formato ebook su Amazon al prezzo minimo possibile, 99 centesimi. In pochi mesi il libro riuscì a vendere 35000 copie in soli tre mesi, iniziando così a catturare l'attenzione delle case editrici.
Il volume è ricco, ma veramente ricco, di tecnicismi. Lo sforzo dell'autore di rendere tutto il più plausibile possibile è senza dubbio lodevole, ma purtroppo l'abbondanza di spiegoni potrebbe rendere la lettura ostica per buona parte del pubblico. Inoltre, non mancano alcuni piccoli errori scientifici. Per esempio, all'inizio Mark è abbandonato sul pianeta rosso in seguito a una tempesta. Mentre su Marte simili bufere possono effettivamente raggiungere elevate velocità, la sottile atmosfera marziana impedisce che esse possano avere gli effetti devastanti descritti nel libro. Poco dopo, Watney dichiara che un esposizione al vuoto senza tuta potrebbe farlo "esplodere". Nonostante sia un'immagine spesso usata nel mondo del cinema di fantascienza (un esempio su tutti, Mission to Mars), si tratta di una leggenda metropolitana senza basi scientifiche: un corpo umano potrebbe davvero sopravvivere (anche se non per molto) a una decompressione senza esplodere istantaneamente. Infine, un'astronauta afferma che in caso di fallimento della missione sarebbe stata l'unica a sopravvivere grazie alla carne dei compagni suicidatisi tramite le famose pillole (mito smentito da Jim Lovell nell'incipit del suo resoconto dell'avventura da lui trascorsa durante la missione Apollo 13). Per finire, non credo che nutrirsi dei resti di persone morte avvelenate sia qualcosa di salutare.
Per me, il punto più debole di tutta la storia è proprio il protagonista, Mark Watney. Nonostante certe sue battute mi abbiano fatto ridere di gusto durante la lettura, per il resto il personaggio mi è parso troppo statico, senza una vera e propria evoluzione. Il fatto che avesse quasi sempre una soluzione pronta a tutto non ha aiutato molto (molti recensori l'hanno paragonato a MacGyver più che a Robinson Crusoe). Al contrario, ho trovato molto più coinvolgenti le parti più simili a un romanzo normale, ovvero quelle dedicate alle vicissitudini dei membri della NASA e degli astronauti costretti a lasciare Mark su Marte.
Il finale è stato molto coinvolgente e ricco di suspense, ma il tutto purtroppo è stato rovinato dall'ultima riflessione filosofica di Watney, che nonostante le buone intenzioni mi è parsa estremamente fuori posto: avrei trovato molto più adatta qualcuna delle sue esilaranti battute. 
Non fraintendetemi, come libro è piacevole, ma credo che sul grande schermo esso possa funzionare ancora meglio: non ho apprezzato molto gli ultimi lavori di Ridley Scott, lo ammetto, ma se verrà fatto, come immagino e spero, qualcosa sulla scia dei due più popolari film ambientati nello spazio degli ultimi anni, il già citato Gravity e Interstellar, potrebbe venir fuori una gran bella pellicola.

Voto finale: 
★★★☆☆

giovedì 12 marzo 2015

Addio, Terry.

«ALFINE, SIR TERRY, DOBBIAMO CAMMINARE INSIEME.»
Terry prese Morte per mano e lo seguì attraverso le porte e nel deserto nero sotto la notte infinita.
Fine.

Così l'account twitter ufficiale di Terry Pratchett ha comunicato che l'autore della saga del Mondo Disco è scomparso a soli sessantasei anni a causa di complicazioni legate al morbo di Alzheimer di cui soffriva.
Addio, Terry. Non ti dimenticheremo mai.